Trattamento dell’emicrania – Dose di salute

Rate this post


Esistono due tipi di emicrania, a seconda del trattamento preventivo o palliativo scelto.

Trattamento dell'emicrania

Ultimo aggiornamento: 3 novembre 2021

Il trattamento personalizzato dell’emicrania è molto importante, perché le sue caratteristiche variano a seconda del paziente.

L’elevata prevalenza dell’emicrania ha portato gli specialisti a studiarla più da vicino. Quindi, il primo passo è stato quello di distinguere tra un attacco di emicrania e altri tipi di mal di testa. A questo proposito, emicrania è stato definito come un dolore pulsante che peggiora con l’attività fisica. Ci sono diversi gradi di esso, così come numerosi sintomi.

Però, possiamo parlare di emicranie croniche ed episodiche. I cronici si manifestano più di 15 giorni al mese, per oltre tre mesi. Gli episodi si verificano circa 3 volte al mese.

L’origine dell’emicrania

Sebbene le cause alla radice non siano note, conosciamo le basi fisiopatologiche. È un disturbo neurovascolare associato a ipereccitabilità corticale.

A causa di test di imaging e studi elettrofisici, è stata rilevata una polarizzazione neurale che provoca nel paziente un’emicrania con aura. Gli attacchi di emicrania con aura sono episodi di cefalea combinati con vari sintomi (visiva, sensoriale, motoria, ecc.). Un esempio potrebbero essere quelle persone che, prima, durante o dopo l’episodio di emicrania, notano lampi di luce nel campo visivo.

C’è anche un’alterazione transitoria dell’ossigeno nel cervello, che potrebbe in parte spiegare questa malattia. Tutti questi provoca una depressione corticale disseminata che attiva i canali del dolore.

Inoltre, il dolore può verificarsi a causa di un’eccessiva assunzione di antidolorifici. Possono stimolare la sensibilità al dolore.

Trattamento dell’emicrania

A differenza di altre patologie, i trattamenti per l’emicrania sono individualizzati. Ogni paziente avverte il dolore in modo diverso, quindi le dosi dei farmaci dovrebbero essere specifiche per ogni individuo.

Tuttavia, ci sono chiare differenze tra un tipo di emicrania e l’altro: quella cronica è molto invalidante. In effetti, l’OMS lo colloca al 19° posto tra tali malattie.

Nell’emicrania cronica, il trattamento è finalizzato alla prevenzione. In quello episodico, il trattamento è sintomatico. In quest’ultimo caso, si raccomanda di assumere il medicinale il prima possibile.

Attenzione a: 9 cibi che possono causare emicrania

Trattamento dell’emicrania cronica

Come ho detto, la prevenzione è essenziale in questo caso. Pertanto, la prima cosa che si consiglia è adattare le abitudini di vita alle esigenze della malattia. Pertanto, è imperativo rinunciare alla caffeina, esercitare moderatamente e mangiare e dormire secondo un programma.

Questo dovrebbe anche essere combinato con un trattamento medico che dipenderà dall’origine dell’emicrania:

  • Per controllare l’eccitabilità corticale: beta-bloccanti, antiepilettici e triptani.
  • Per bilanciare il rilascio di neurotrasmettitori: la variante più efficace secondo gli studi è l’applicazione della tossina botulinica di tipo A (iniezione botulinica), in quanto dotata di potere analgesico e rilassante.
  • Se il dolore è dovuto all’abuso di droghe:
    • DISINTOSSICAZIONE
    • Profilassi
    • Supporto psicologico
    • Allenamento per raggiungere il rilassamento muscolare

Trattamento dell’emicrania episodica

Questi casi sono più facili da affrontare. Dobbiamo solo affrontare i sintomi. Così, si raccomanda l’uso di farmaci antinfiammatori o acido acetilsalicilico appena compaiono i primi sintomi.

Se l’emicrania comprende nausea o vomito, è consigliabile assumere un rimedio naturale. È anche meglio evitare luci e rumori forti, poiché peggiorano la situazione. Con questo in mente, è importante soggiornare in un ambiente che favorisca il riposo e il relax.

Trovare un trattamento per l’emicrania

È indispensabile nel caso delle forme croniche, ma anche in quelle episodiche, poiché L’uso eccessivo di droghe può portare a un’esacerbazione di dolore.

I pazienti con questa malattia perdono l’1% della loro vita soffrendo per il dolore, quindi ottenere una diagnosi e un trattamento adeguati diventa una questione di vitale importanza.

Leggi anche: Cause e cure per l’emicrania nelle donne

Inoltre, per evitare disturbi mentali, il supporto e la comprensione del paziente fanno parte del trattamento dell’emicrania. Altrimenti, molti malati finiscono per sentirsi soli e in colpa.

Nonostante le difficoltà incontrate da chi soffre di questa patologia, si stima che Il 60% dei casi non è stato diagnosticato.

Immagine principale fornita da © wikiHow.com

Potresti essere interessato…





Benessere coppia

Perdere pesso

Pagamento del reddito di emergenza Vuoi ricevere notifiche sugli ultimi aggiornamenti? Pagamento del reddito di emergenza No Yes