Qual è il tipo di fluido? – Dose di salute

Rate this post


Il genere fluido designa gli stati di transizione tra i diversi sessi. Vediamo quali sono le sue caratteristiche!

Qual è il tipo di fluido?

Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2021

Per la maggior parte delle persone, sesso e genere coincidono. Ci sono due sessi (maschio e femmina), che sono completati dal genere (maschio e femmina). Tuttavia, per una parte della popolazione, questa classificazione binaria è insufficiente. Oggi vi mostriamo qual è il tipo di fluido e quali sono le sue caratteristiche.

Il concetto di avere fluido è diventato popolare negli ultimi anni. Nonostante questo, è un’etichetta sconosciuta a molti e spesso fraintesa. Nelle righe seguenti spiegheremo in cosa consiste.

Qual è il tipo di fluido?

Come ci ricorda la Harvard Health Publishing, il tipo di fluido è caratterizzato da il cambiamento che una persona compie nel tempo in termini di identità ed espressione di genere. Prima di continuare, è molto importante spiegare a cosa si riferiscono entrambi i concetti:

  • Identita `di genere: è l’autopercezione soggettiva del proprio genere, cioè il modo in cui interpretiamo e assimiliamo psicologicamente il genere.
  • Espressione genica: è il modo in cui l’identità di genere si esprime in un contesto sociale attraverso atteggiamenti, comportamenti e ruoli.

L’identità di genere non sempre coincide con l’espressione di genere. Ad esempio, una persona può percepirsi come una donna, ma decide di non esprimerlo per vari motivi (paura, stigma, discriminazione, precetti morali o religiosi).

Una volta chiariti questi concetti, possiamo tornare alla definizione di cui sopra. Qualcuno che si identifica con il genere fluido attraversa fluttuazioni tra identità di genere (autopercezione) ed espressione di genere (come si esprimono). Appare così un’altra categoria: cisgender.

cisgender è una parola usata per descrive la corrispondenza tra il genere e il genere di una persona, indipendentemente dal suo orientamento sessuale. Ad esempio, un uomo omosessuale che si percepisce come mascolino è un cisgender.

Etichetta Genere fluido include anche l’etichetta cisgender, ma si allontana da esso. Lo include nella misura in cui, in una fase della vita, una donna può percepirsi come parte del genere femminile, ma in un’altra fase questa corrispondenza può non esistere (percepirsi come un uomo, per esempio).

Per saperne di più: cos’è l’intersessualità?

Il genere fluido è un’identificazione immutabile?

La risposta a questa domanda è no. In realtà, Scadenza fluido a è stato usato per rappresentare un cambiamento costante.

Si pensi, in questo senso, alla fluidità di un fiume. È sempre in movimento e non si ferma mai. Il tipo fluido attraversa diversi stati senza che ci sia un carattere di immutabilità.

A questo punto nascono dei malintesi. Chi si definisce con questa categoria non vive transizioni tutti i giorni. Secondo molte variabili (emotive, geografiche, culturali), il periodo può essere indefinito.

Pertanto, non esiste un limite di tempo fisso. Possono volerci anni e persino decenni prima di sperimentare una transizione, ma anche alcune settimane o mesi. Non c’è spazio per un criterio generale.

Come sottolineano i ricercatori, questa etichetta è in anticipo sui concetti tradizionali di uomini e donne. Si crede che l’identità di genere inizia a rafforzarsi intorno ai 3 anni, e il tipo di fluido può verificarsi in questa fase.

L’idea erode i classici precetti sociali della divisione binaria e li sostituisce con un paesaggio più leggero e libero. Nonostante quanto abbiamo discusso, non esiste una definizione completa del genere fluido. Ciascuno lo assimila a modo suo. L’identità, l’espressione e la varietà dei generi accettati variano da caso a caso.

Per saperne di più: Cos’è l’omofobia interiorizzata?

Idee sbagliate

Come con altre etichette simili, questa categoria tende a portare a interpretazioni errate, pregiudizi o idee sbagliate. Uno dei più comuni è equiparare il genere fluido alla fluidità sessuale. Questi sono concetti diversi.

Genere e sesso sono idee diverse che, pur avendo alcune somiglianze, non vanno mai interpretati come sinonimi. La fluidità sessuale è spesso associata a posessualità o bisessualità. Questa è l’attrazione per diversi sessi. Chi si definisce con il concetto di genere fluido non lo è necessariamente polsessuale o bisessuale.

Questo ci porta ad un altro pregiudizio: credere che tutti siano poligami. Certo, ci sono persone con un genere fluido che sono poligame, ma questa non è una regola.

Un altro equivoco è l’equivalenza del genere fluido con le persone transgender. Una persona transgender è una persona la cui identità di genere è diversa dal sesso assegnato alla nascita. Tuttavia, non passa attraverso le transizioni. Questa è l’idea principale che differenzia i concetti.

La fluidità di genere è più complessa di quanto potremmo pensare all’inizio, e le diverse sfumature e relazioni danno luogo a malintesi. Trattandosi di un’idea che è stata introdotta poco tempo fa, è naturale che ci siano ancora pezzi sconosciuti del puzzle.

Potresti essere interessato…





Benessere coppia

Perdere pesso

Pagamento del reddito di emergenza Vuoi ricevere notifiche sugli ultimi aggiornamenti? Pagamento del reddito di emergenza No Yes