Policosanolo: è efficace nella regolazione del colesterolo e della pressione sanguigna?

Rate this post


Il policosanolo è stato studiato per i suoi effetti antipertensivi e ipolipemizzanti. Quanto è efficace?

Policosanolo: è efficace nella regolazione del colesterolo e della pressione sanguigna?

Ultimo aggiornamento: 19 novembre 2021

Il policosanolo è un integratore alimentare che si ottiene principalmente dalla canna da zucchero. Tuttavia, può anche essere derivato da altre piante, come il grano. Altri nomi sono “octacosanol”, “1-octacosanol” e “alcol octacosanolic”.

Per anni, questa sostanza è stato promosso come integratore per abbassare il colesterolo alto e la pressione sanguigna. Tuttavia, i risultati degli studi sono controversi e inconcludenti. Funziona davvero?

Policosanolo: un alleato contro colesterolo alto e ipertensione?

Per cominciare, è importante ricordarlo sia il colesterolo che l’ipertensione richiedono un approccio medico. Sebbene ci siano formule naturali che promettono di abbassare i livelli, è essenziale seguire le raccomandazioni dietetiche, i consigli sull’esercizio fisico, i trattamenti e le abitudini salutari.

Si dovrebbe notare che esistono integratori come il policosanolo, che hanno effetti positivi nel controllo del profilo lipidico e dell’ipertensione. Ma cos’è esattamente questa sostanza? È una forma isolata di alcol composta dal 60% di ottacosanolo. Contiene anche piccole quantità di triacontanolo, esacosanolo e dotriacontanolo.

Uno studio pubblicato da Scienze e biotecnologie dell’alimentazione classificato questa sostanza come “Un nutraceutico ben definito per la gestione dei livelli di colesterolo nel sangue”. Ha il potenziale come alleato contro l’ipercolesterolemia. Cos’altro dice lo studio?

Leggi di più: 6 cibi proibiti nell’ipertensione

Livelli elevati di colesterolo possono aumentare il rischio cardiovascolare, soprattutto quando si tratta del cosiddetto colesterolo cattivo.

I benefici del policosanolo contro il colesterolo

Per diversi decenni, il policosanolo è stato analizzato per il suo potenziale di abbassare il colesterolo alto. A questo proposito, i risultati delle indagini sono stati controversi. Mentre alcuni supportano i suoi effetti, altri suggeriscono che non ci siano prove sufficienti. Ricapitoliamo.

Uno studio pubblicato da Farmaci in R&S scoperto che il polycosanol . a lungo termine può abbassare alti livelli di colesterolo totale e colesterolo cattivo (LDL), mentre aumenta il livello di colesterolo buono (HDL) nei pazienti con ipertensione e ipercolesterolemia di tipo II.

Risultati simili sono stati riportati in una ricerca pubblicata in Giornale di ricerca internazionale in Farmacologia Clinica, in cui le dosi di 20 mg/die e 40 mg/die sono state utili nel ridurre Ccolesterolo cattivo (LDL) del 27,4% e colesterolo totale del 28,1%.

A sua volta, uno studio è apparso in Nutrizione Molecolare e Ricerca Alimentare Dillo i risultati combinati supportano gli effetti ipolipemizzanti. Anche così, sono necessarie ulteriori prove per confermare l’efficacia del supplemento.

Come funziona il policosanolo? Ebbene, si ipotizza che riduca la produzione di colesterolo nel fegato e aumenti la degradazione del colesterolo cattivo (LDL) per prevenirne l’accumulo. Stimola le funzioni del colesterolo buono (HDL) e riduce l’aggregazione piastrinica.

Studi contro

Ricerca condivisa in Giornale dell’Associazione Medica Americana non hanno riscontrato alcun beneficio del policosanolo in pazienti con ipercolesterolemia o iperlipidemia combinata. Secondo i risultati, questa sostanza non ha aiutato ad abbassare il colesterolo alto, nemmeno se usato in dosi elevate.

A sua volta, la Harvard Medical School ha pubblicato l’articolo Policosanol: Un dolce niente per il colesterolo alto, in cui mette in dubbio l’efficacia del supplemento. Secondo questa istituzione, le accuse su questa sostanza sono supportate da ricerche effettuate da un laboratorio commerciale a Cuba che la distribuisce commercialmente.

Il policosanolo ha benefici contro la pressione alta

L’uso del policosanolo è associato all’abbassamento della pressione sanguigna. Uno studio pubblicato su Terapie complementari in medicina ha concluso che questa sostanza ha il potenziale per abbassare la pressione sanguigna sia sistolica (SBP) che diastolica (BPD). Anche così, sono necessari ulteriori studi per confermarlo.

Possibili rischi ed effetti collaterali

L’uso orale di policosanolo è considerato sicuro nella maggior parte degli adulti sani. Nonostante ciò, sono stati segnalati lievi effetti collaterali, tra cui mal di testa, indigestione, eruzioni cutanee, vertigini, problemi di sonno e perdita di peso.

La dose raccomandata è da 5 a 80 mg al giorno per un massimo di 3 anni. Successivamente, gli effetti sono sconosciuti.

Ad oggi, la sua sicurezza non è stata stabilita in popolazioni con problemi particolari, come gravidanza, allattamento e persone con condizioni mediche sottoposte a trattamento farmacologico.

Non deve essere somministrato contemporaneamente a fluidificanti del sangue, insulina o colesterolo o medicinali per la pressione sanguigna. Non deve essere assunto con levodopa, un medicinale usato contro il morbo di Parkinson. Altre possibili interazioni possono essere con aglio, ginkgo biloba o integratori di vitamina E.

Per saperne di più: Menopausa e ipertensione: qual è la connessione?

Cosa ricordare di questo integratore?

Policosanol è un integratore ottenuto dalla canna da zucchero e dal frumento. È venduto come un’opzione per aiutare a ridurre il colesterolo alto e la pressione sanguigna. Tuttavia, gli studi che parlano di queste proprietà hanno prodotto risultati contrastanti.

In ogni caso è fondamentale tenere presente che non esiste una formula miracolosa per ridurre l’ipercolesterolemia o l’ipertensione. Queste malattie, a causa della loro complessità, richiedono un approccio medico. Né il policosanolo né altri integratori dovrebbero sostituire il trattamento prescritto dai professionisti.

Potresti essere interessato…





Benessere coppia

Perdere pesso

Pagamento del reddito di emergenza Vuoi ricevere notifiche sugli ultimi aggiornamenti? Pagamento del reddito di emergenza No Yes