Melanoma oculare: sintomi e cause

Rate this post


Il melanoma oculare è una malattia cronica che colpisce l’occhio. Sebbene possa passare inosservato nelle prime fasi, può portare a problemi di vista e cecità nel tempo. Ulteriori informazioni su questo.

Melanoma oculare: sintomi e cause

Ultimo aggiornamento: 29 ottobre 2021

Il melanoma è un tipo di cancro che deriva da cellule chiamate melanociti, responsabili di producendo il pigmento che colora la pelle, gli occhi e i capelli.

Ora, come si sviluppa questo tipo di cancro? Come può essere rilevato? Quali sono i suoi sintomi più caratteristici? Lo riveleremo di seguito, così come altre informazioni di interesse.

Cos’è il melanoma oculare?

Il melanoma oculare, come suggerisce il nome, è un tipo di melanoma che colpisce l’occhio.

Ora l’occhio è composto da più parti, da qui questa forma di melanoma prenderà il nome a seconda dell’area dell’occhio interessata.

Quando il melanoma oculare colpisce l’uvea, lo strato dell’occhio responsabile del trasporto del sangue a questo organo è chiamato melanoma uveale. Quest’ultimo rappresenta l’85% dei casi di melanoma oculare nel mondo, che colpisce circa 6 persone per milione di abitanti all’anno.

Cause del melanoma oculare

Oggi i meccanismi che portano al melanoma oculare non sono del tutto chiari. Però, ci sono fattori di rischio che sono associati allo sviluppo di questa malattia. Possiamo evidenziare quanto segue:

  • Colore della pelle (il 98% dei casi si verifica in persone con pelle chiara).
  • Il colore chiaro dell’iride (legato a mutazioni genetiche che predispongono a soffrire di un certo tipo di melanoma).
  • La presenza di nei atipici sulla pelle.

Leggi: Problemi di vista nei bambini piccoli: come rilevarli?

Si ritiene inoltre che la vecchiaia (oltre 70 anni) abbia un ruolo nell’insorgenza di questa malattia. D’altra parte, alcune malattie sono associate a questa condizione:

  • Melanocitosi oculdermica.
  • Neurofibromatosi di tipo 1.
  • Sindrome di Li-Fraumeni.
  • Melanoma in qualsiasi altra parte del corpo (rischio di metastasi al bulbo oculare).
In molti casi, il melanoma oculare passa senza sintomi. Per questo motivo viene spesso rilevato dagli esami a causa del sospetto di un problema agli occhi.

Sintomi e diagnosi

È difficile stabilire uno standard per i sintomi presentati in questa patologia. La presentazione dei sintomi varia a seconda della posizione della lesione oculare. In effetti, il più comune è che la persona interessata non ha sintomi.

Quando mostrano sintomi, di solito sono legati al fatto che colpiscono la retina e causano perdita della vista, visione di luci o lampi e difetti del campo visivo.

Il melanoma oculare non è associato al dolore, a meno che non si diffonda alle strutture che circondano l’occhio, aumentando la pressione al suo interno o provocando infiammazione.

Poiché i sintomi sono piuttosto imprecisi, La diagnosi di melanoma oculare è solitamente incidentale. Ciò significa che viene spesso scoperto durante esami oculistici di routine o visite a un oftalmologo in caso di sospetto di una condizione oculare.

Quando si sospetta un melanoma oculare, la diagnosi è solitamente assistita da un’ecografia oculare, che riesce a confermare la malattia nel 95% dei casi.

Scopri: Strabismo: sintomi e cure

Trattamento del melanoma oculare

In precedenza, il melanoma oculare veniva trattato enucleando l’occhio (escissione) della persona colpita. Oggi, questa pratica è in disuso a causa dei progressi nel trattamento del cancro.

La radioterapia e la chemioterapia mirata hanno aiutato a preservare il bulbo oculare nel 90% dei casi. Tuttavia, le radiazioni elevate possono causare danno o perdita della vista che interessano la retina e il nervo ottico.

La terapia fotodinamica promette di risolvere questi problemi, ma non è ancora universalmente accettato a causa della mancanza di dati a supporto.

Coinvolgimento di altri organi e sopravvivenza

Una delle maggiori preoccupazioni per le persone con melanoma oculare dopo la guarigione è la probabilità che il cancro si sviluppi in altre parti del corpo.

Secondo uno studio presentato nel 2009, tra il 25% e il 33% dei pazienti con melanoma oculare è stato diagnosticato un cancro metastatico nei successivi 10 anni. Il fegato è l’organo più colpito dalle metastasi in questi casi.

Mentre alcuni esperti sostengono test di routine ogni 4-6 mesi per la diagnosi precoce delle metastasi, altri ritengono che questa misura non abbia alcun impatto. Ci sono studi che suggeriscono che la diagnosi precoce del cancro metastatico non è associata a una migliore sopravvivenza del paziente.

I pazienti con melanoma oculare hanno un tasso di sopravvivenza relativamente buono, con una percentuale tra il 70 e l’80% a 5 anni dalla diagnosi.





Benessere coppia

Perdere pesso

Pagamento del reddito di emergenza Vuoi ricevere notifiche sugli ultimi aggiornamenti? Pagamento del reddito di emergenza No Yes