Genitorialità autoritaria: caratteristiche e possibili effetti sui bambini

Rate this post


Lo stile genitoriale autoritario impone regole senza dialogo o consenso. L’affetto e l’amore si riducono, diminuendo la fiducia e l’autonomia.

Genitorialità autoritaria: caratteristiche e possibili effetti sui bambini

Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2021

La famiglia è la prima e principale area di influenza nell’educazione dei bambini. Il padre e la madre trasmettono valori, principi, tradizioni, linee guida e ruoli in un meccanismo complesso a cui partecipano anche nonni e zii. Lo stile genitoriale autoritario o permissivo avrà vantaggi e svantaggi vale la pena saperlo.

In questo articolo affronteremo le caratteristiche principali dello stile autoritario. Alcuni preconcetti ci portano a credere che quando si tratta di crescere dei figli, dobbiamo essere arbitrari o meno. Tuttavia, forse la cosa più importante sarà sapere quando essere indulgenti e quando essere severi.

Cos’è la genitorialità autoritaria?

La genitorialità autoritaria può essere reciproca o repressiva. Fissano limiti consensuali o controlli attraverso la repressione, la punizione e persino la violenza.

A prescindere dal rispetto o meno dell’autorità, stabilisce verticalità e unidirezionalità. Ci sono regole o procedure che non lasciano spazio a discussioni ed errori.

Questo stile sviluppa nei genitori un atteggiamento incline all’irritazione e alla severità. Si riflette anche nelle persone che sembrano sempre avere il controllo e che conoscono i pro ei contro in anticipo.

È caratterizzato da quanto segue:

  • Rigidi standard di condotta
  • Poco o nessun affetto
  • Nessuna opzione o solo opzioni preapprovate
  • Focalizzazione ossessiva su comportamenti anomali ed eccessiva recriminazione di comportamenti ritenuti cattivi

Consulenza specialistica: I bambini hanno bisogno di abbracci per sentirsi parte del mondo

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi della genitorialità autoritaria?

In una società basata sulla competizione e con la tendenza a rilassare eredità, valori e tradizioni, lo stile autoritario non repressivo è un’alternativa, anche come forma di difesa e sicurezza contro l’instabilità e la valanga incontrollata del cambiamento.

Offre vantaggi come fermezza, temperanza e principi incrollabili di fronte all’incertezza. Un altro vantaggio deriva dalla scarsa capacità emotiva, favorendo relazioni fredde e tempestive in una società che ha banalizzato personalità e ruoli. Visto in questo modo, uno stile genitoriale autoritario può avere alcuni elementi positivi.

Però, molti dei suoi svantaggi derivano dall’isolamento e dalla mancanza di sentimenti. Inoltre, tende a generare insicurezza ea rapire l’iniziativa dei bambini; si sentono spinti dalla possibilità di commettere errori.

Chi è cresciuto con genitori autoritari sono spesso riservati, hanno una bassa autostima e hanno difficoltà a fissare degli obiettivi. Tendono ad essere obbedienti in presenza dell’autorità; senza di essa, commetto errori.

Sono generalmente soggetti e, di fronte a prove, hanno troppa paura di sbagliare. È possibile che nel profondo dell’anima genitori e figli nascondano la paura del fallimento.

Genitorialità autoritaria: conseguenze

I figli cresciuti con autorità ragionata e reciproca obbediscono responsabilmente. Sviluppano autocontrollo e disciplina. L’autorità si esercita con l’esempio. In effetti, i genitori sono modelli di ruolo.

Consiste nel rispetto reciproco e la sua distorsione è l’autoritarismo. Si tratta di un esercizio di potere, che si manifesta in due aspetti: come potenza o capacità e come potere su o padronanza. Quest’ultimo è quello predominante nello stile genitoriale autoritario.

Spetta ai genitori esercitare la loro volontà nel senso dell’empowerment, incoraggiando nei loro figli la forza della creazione e del discernimento.

Leggi anche: Come sanare le ferite emotive causate dall’assenza dei genitori?

Suggerimenti per migliorare lo stile genitoriale

Attraverso le cure che mettiamo ai nostri figli, vogliamo che imparino a risolvere i conflitti, sappiano gestire le proprie emozioni, abbiano la capacità di relazionarsi e di adattarsi alle varie situazioni. Essere autoritari o permissivi contribuisce o limita il raggiungimento di questi obiettivi.

Il punto negativo e in discussione dello stile genitoriale autoritario è la punizione. Questa pratica cerca di correggere i comportamenti senza lasciare spazio al consenso. Il risultato sarà una spirale di silenzio e violenza che peggiorerà le cose. E non ci vorrà molto per tornare come un boomerang.

Comunicazione, sostegno e affetto sono alla base di uno stile genitoriale rispettoso della persona e dell’integrità. Infine, la sfida per i genitori è garantire che i piccoli siano autonomi, che possano risolvere da soli le sfide della vita in un clima di collaborazione sincera e responsabile.

La genitorialità è una scuola e si impara dagli errori. Da uno stile autoritario senza restrizioni si può arrivare, attraverso la comprensione e la riflessione, alla comprensione, al dialogo e all’accordo.

Se ci sono regole chiare che tutti seguono, il rischio di gravi inadempienze sarà minore. E se si osservano con affetto comportamenti e atteggiamenti, le deviazioni possono essere modificate senza l’esercizio primario e irrazionale della violenza.

Potresti essere interessato…





Benessere coppia

Perdere pesso

Pagamento del reddito di emergenza Vuoi ricevere notifiche sugli ultimi aggiornamenti? Pagamento del reddito di emergenza No Yes