Cosa succede al tuo corpo quando consumi troppa caffeina?

Rate this post


Bere troppe tazze di caffè al giorno potrebbe essere dannoso. Ora, quante tazze sono troppe? Lo analizziamo.

Cosa succede al tuo corpo quando consumi troppa caffeina?

Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2021

Se sei un fan del caffè, probabilmente ti starai chiedendo cosa succede al tuo corpo quando consumi troppa caffeina. C’è la possibilità di sviluppare una dipendenza o una dipendenza da sostanze?

La caffeina è la droga legale più diffusa e utilizzata al mondo. È una droga psicoattiva ed è stata ampiamente discussa nella scienza e nella legge. C’è chi lo attribuisce a benefici per la salute e chi lo considera un integratore alimentare che non offre alcun beneficio.

Sul mercato, non solo il caffè contiene caffeina. Troviamo la sostanza nelle bevande stimolanti, ad esempio, e in innumerevoli prodotti che la considerano come integratore. Esistono anche combinazioni di farmaci che lo combinano con antidolorifici per curare l’emicrania o il mal di testa.

Quindi, diamo un’occhiata a cosa succede al tuo corpo quando consumi troppa caffeina. Vediamo qual è la dose massima consigliata in un giorno e scopriamo se sarebbe saggio parlare di dipendenza da sostanze in certe persone.

Quanta caffeina in eccesso viene considerata?

È possibile definire una dose massima giornaliera sicura di caffeina. La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha fatto proprio questo. Per questa organizzazione governativa, 400 milligrammi al giorno della sostanza sono sicuri negli adulti e non dovrebbe essere accompagnato da effetti collaterali.

Questo valore non è facilmente interpretabile da chi beve caffè tutti i giorni. Nessuno tiene conto della quantità che beve in milligrammi. Potremmo dire che equivale a circa 5 tazze al giorno, per stabilire un limite di sicurezza.

Tuttavia, la stessa istituzione del governo degli Stati Uniti chiarisce che esiste un limite massimo di sicurezza inferiore, equivalente a 250 milligrammi di caffeina al giorno. Questo sarebbe tra 2 e 3 tazze al giorno. Durante questo periodo, la maggior parte degli adulti sani non riporterà mai effetti collaterali.

Dopo la stessa FDA, l’overdose di caffeina verrebbe raggiunta quando supera i 1200 milligrammi al giorno, anche se più di 600 milligrammi sarebbero già un eccesso sconsigliato. Sebbene questa cifra sembri impossibile da raggiungere in caso di consumo moderato, va tenuto presente che l’uso di integratori alimentari con la sostanza può essere rischioso sotto questo aspetto.

Molti atleti usano la caffeina come integratore ergogenico. In effetti, anche la Società Internazionale per la Nutrizione Sportiva ha dovuto intervenire, vista la sua diffusione tra gli atleti. Potrebbe esserci un chiaro rischio di sovradosaggio ripetuto.



[/ atomik- citește și]

Quali sono i segni dell’eccesso di caffeina nel corpo?

Al di là degli effetti benefici della caffeina sull’organismo, bisogna riconoscere che le dosi massime di cui abbiamo già parlato segnano il limite per evitare spiacevoli segnali. È vero che le tazzine da caffè sono ergogeniche, aumentano la concentrazione e migliorano i tempi di reazione. Tuttavia, i sintomi negativi da considerare sono i seguenti:

  • Nervosismo.
  • Insonnia
  • Problemi gastrointestinali con bruciore di stomaco, bruciore di stomaco e nausea.
  • Difficoltà di parola.
  • Tachicardia o aumento della frequenza cardiaca.
  • Eruzione cutanea o aumento del rossore sul viso.

L’ansia non è un fatto secondario. Alcune persone percepiscono che il loro umore non è di relax quando bevono caffè, ma piuttosto il contrario.

L’ansia di bere caffè è un effetto negativo che alcuni adulti percepiscono dopo aver ingerito una o due tazze.

Caffeina e salute cardiovascolare

Per quanto riguarda gli effetti cardiovascolari, l’associazione tra eccesso di caffeina nel corpo e tachicardia è già nota. Il rischio maggiore è quello di sviluppare aritmie che derivano da una pericolosa accelerazione della frequenza cardiaca. Secondo uno studio del 2017, questa situazione potrebbe derivare da un aumento del nervosismo, che porta a uno stato di emozione con aumento dell’adrenalina in circolo.

Inoltre, in termini di salute cardiovascolare, va considerato che la caffeina ha un effetto sulla pressione sanguigna solitamente momentaneo. In altre parole, una tazza di caffè può aumentare per un momento i nostri valori di pressione sanguigna. Per la maggior parte delle persone, questo non è un problema, ma potrebbe essere un rischio per i pazienti ipertesi.

Perché si raccomanda che questi pazienti regolino l’uso della sostanza e fai attenzione ai segni di eccesso di caffeina nel corpo. Soprattutto se la loro patologia non è ancora controllata o ha persistenti fluttuazioni di valori.

I segni di eccesso di caffeina nel corpo sono legati a una dipendenza?

La caffeina non è una droga classificata come dipendenza di quasi tutti gli enti di salute mentale o protocolli medici internazionali. Anche così, il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM) stabilisce l’esistenza dell’intossicazione da caffeina.

La sostanza raggiunge il suo livello massimo nel corpo un’ora dopo che è stata consumata, ma gli effetti possono persistere fino ad altre 6 ore. Per ottenere l’intossicazione, sarebbe necessario superare i 250 milligrammi al giorno in un periodo ravvicinato tra tazza e tazza o tra integratore e integratore.

Una volta che i sintomi della caffeina in eccesso compaiono nel corpo, possono essere riconosciuti tra i seguenti:

  • Emozione, agitazione e ansia.
  • Insonnia.
  • Tachicardia.
  • Aumento della quantità di urina.
  • Disturbo digestivo


[/ atomik-read-too]

Sindrome da astinenza

Troppa caffeina nel corpo può portare a sintomi di astinenza. Ciò accade quando il corpo si è abituato a determinate dosi continue della sostanza e Segni spiacevoli per la persona compaiono quando si interrompe l’assunzione.

La sindrome da astinenza da caffeina può verificarsi fino a 24 ore dopo l’interruzione dell’assunzione. I segni più visibili sono i seguenti:

  • Debolezza e astenia.
  • Ansia e irritabilità.
  • Difficile concentrarsi.
  • Male alla testa
  • tremante
Troppa caffeina potrebbe causare tremori, così come l’improvvisa cessazione dell’assunzione.

Come ridurre gli effetti negativi della caffeina sul corpo

Per combattere gli effetti dei sintomi da astinenza o per ridurre gli effetti negativi di un possibile avvelenamento da caffeina, alcune misure possono aiutare. Questi non sono trattamenti medici, ma sono modi semplici e domiciliari che pretendono di contenere effetti collaterali:

  • Applicare tecniche di rilassamento: per consumare meno caffè o per evitare la voglia di sostanza, ci sono modi per rilassarsi che sono utili. La respirazione profonda, lo yoga o semplicemente camminare all’aperto sono alternative.
  • Evita la caffeina: Sebbene sembri ridondante, è logico raccomandare di non usare la caffeina per alleviare l’ansia o la tachicardia. Si tratta di non ingerire prodotti diversi dal caffè, anch’essi ricchi di sostanza.
  • Idrata: Bere molta acqua è una misura che mantiene il livello di idratazione del corpo, compensando le perdite causate dall’aumento del volume di urina.

Bevi caffè, ma sii saggio

In generale, non c’è niente di sbagliato nel bere il caffè. Devi farlo con saggezza e impostare un limite personale di non più di 400 milligrammi al giorno che risponda a come ti senti quando bevi le tue tazze.

Ad esempio, la situazione è diversa quando si utilizzano integratori di caffè per l’esercizio. Sarà sempre preferibile che un nutrizionista offra consigli su questo argomento e venga consumato in una dieta varia ed equilibrata.





Benessere coppia

Perdere pesso

Pagamento del reddito di emergenza Vuoi ricevere notifiche sugli ultimi aggiornamenti? Pagamento del reddito di emergenza No Yes