Come lavare e disinfettare gli utensili da cucina in legno

Rate this post


Gli utensili in legno aggiungono una nota diversa ed elegante alla cucina e sono ideali per cucinare senza timore di danneggiare pentole e stoviglie. Tuttavia, richiede una pulizia diversa.

Come lavare e disinfettare gli utensili da cucina in legno

Ultimo aggiornamento: 18 novembre 2021

Gli utensili da cucina in legno sono indispensabili perché sono elementi ancestrali che si sono preservati per generazioni. Sono resistenti e offrono uno stile tradizionale, tuttavia possono causare problemi se non vengono puliti con la massima cura. Esplora questo articolo per scoprire come disinfettarli correttamente!

Sul mercato sono disponibili cucchiai, macinini, frese e persino spatole di legno, che permette loro di lavorare in tutti i tipi di cottura con svariati utilizzi. Hanno anche il vantaggio di essere rispettosi dell’ambiente, non graffiano le pentole e non si deteriorano con il calore.

Il legno contiene pori a cui possono aderire residui di cibo e umidità. Per questo motivo, è importante eseguire un processo di pulizia dettagliato per evitare l’accumulo di batteri su qualsiasi superficie.

Prodotti che puoi usare per pulire gli utensili in legno

Rispetto ad altri prodotti utilizzati in cucina, gli utensili in legno necessitano di una pulizia più precisa data la loro rusticità. Anche, se questa manutenzione non viene eseguita, il legno potrebbe perdere le sue qualità e apparire usurato.

Tuttavia, esistono modi efficaci per disinfettare gli utensili in legno e prolungarne la vita utile. I seguenti sono prodotti facilmente accessibili da considerare.

Leggi anche: 5 vantaggi di avere piante in cucina

Acqua calda e sapone

Questo è il metodo più semplice per la pulizia quotidiana degli utensili in legno. In questo processo, è essenziale utilizzare acqua a una temperatura abbastanza elevata perché ammorbidisce gli avanzi di cibo induriti.

Innanzitutto, dovresti usare un po ‘d’acqua per iniziare a sciogliere le sostanze localizzate. Quindi dovresti applicare e strofinare il sapone con una spugna che passa sulla superficie fino a rimuovere tutti i tipi di sporco. Infine, risciacqua nuovamente l’utensile e usa un asciugamano che si asciughi bene.

Limone

Il limone è un prodotto molto utile per disinfettare gli utensili in legno perché aiuta ad eliminare grassi e odori forti.

Dovresti spalmare il liquido del limone su tutto l’utensile per disinfettarlo. Quindi sciacquare con acqua e asciugare con un panno pulito che non danneggi il legno.

L’acido citrico limone è la principale sostanza chimica responsabile delle sue capacità di pulizia.

Bicarbonato di sodio

Nel tempo, gli utensili in legno possono acquisire macchie che solitamente si ottengono durante la preparazione delle salse. Tuttavia, esiste un metodo di pulizia specifico per rimuoverli e mantenere l’aspetto dell’utensile.

Il bicarbonato di sodio è una delle sostanze che possono avere successo in questi casi. Stendere sull’utensile, aggiungere il succo di limone e strofinare con un asciugamano fino a quando la macchia non scompare. Infine, sciacquare con acqua e appendere l’utensile ad asciugare.

Aceto

L’aceto è un altro prodotto che aiuta ad eliminare gli odori sgradevoli e rinnovare l’aspetto dell’utensile in legno.

La prima cosa da fare è fare una miscela che contenga aceto e acqua in quantità uguali. Quindi immergere lo strumento in questa soluzione liquida per un massimo di 20 minuti. Nell’ultimo passaggio, risciacquare con acqua per rimuovere l’odore e asciugare con un asciugamano di buona qualità.

Oli

Gli oli possono essere usati per contrastare l’usura degli utensili in legno. Aiutano a mantenere il colore e a farli brillare.

Puoi usare olio minerale o olio di cocco. Il procedimento consiste nel versare un po’ di liquido oleoso su un panno pulito e applicarlo su tutto l’utensile. Dopo 10-15 minuti, sciacquare con acqua calda e asciugare bene.

Cosa non fare con gli utensili in legno

La lavastoviglie non deve essere utilizzata per igienizzare utensili in legno. Questo perché il calore e l’acqua interagiscono nell’apparecchio per lungo tempo, il che può causare umidità e proliferazione batterica.

Per di più, non dovresti immergerli in acqua per lunghi periodi di tempo. Quando questo processo viene eseguito frequentemente, il liquido può infiltrarsi nei pori del legno e accumulare organismi nocivi.

Inoltre, i saponi che usi per la pulizia dovrebbero essere neutri, poiché i detergenti chimici danneggiano il legno. Dovresti anche buttare via l’utensile quando presenta delle crepe, poiché lo sporco si accumulerà sempre in quella zona.

In nessun caso utilizzare una lavastoviglie per utensili in legno, poiché potrebbero danneggiarli e favorire la formazione di batteri.

Scopri: 6 errori comuni da evitare quando arreda la tua cucina

Gli utensili in legno e la pulizia devono essere di alta qualità

Affinché gli utensili abbiano una lunga durata e allunghino la loro vita utile attraverso la cura, è essenziale che siano di buona qualità. Si consiglia di acquistare elementi in legno consistenti che possano essere maneggiati senza il rischio di frammentazione.

È fondamentale ricordare che le abitudini di pulizia devono essere sempre costanti e coscienziose.. Questo perché qualsiasi negligenza significa che i batteri possono essere trasmessi agli alimenti durante la cottura, oppure le superfici potrebbero danneggiarsi irreversibilmente.

Tieni presente che puoi levigare gli utensili da cucina in legno, in particolare le assi, di tanto in tanto per mantenerli fermi e lucidi.





Benessere coppia

Perdere pesso

Pagamento del reddito di emergenza Vuoi ricevere notifiche sugli ultimi aggiornamenti? Pagamento del reddito di emergenza No Yes