8 errori comuni quando si utilizza la protezione solare

Rate this post


Sbagliare quando si utilizza la protezione solare ne riduce l’efficacia e mette in pericolo la salute della pelle. Cosa dovresti considerare? Ecco un dettaglio.

8 errori comuni quando si utilizza la protezione solare

Ultimo aggiornamento: 2 novembre 2021

C’è chi fa degli errori quando usa la protezione solare. Questo prodotto è diventato uno dei cosmetici essenziali per tutti. Il suo uso quotidiano è fondamentale per prevenire i danni provocati dalle radiazioni ultraviolette, come che si tratti di macchie scure, invecchiamento precoce e cancro della pelle. Quindi come usarlo correttamente?

Prima di tutto, devi capire che la sua applicazione non è esclusiva per l’estate o le giornate calde. Sebbene il suo utilizzo debba essere potenziato in queste stagioni, è fondamentale utilizzarlo nelle giornate nuvolose o invernali. Diamo un’occhiata ad altri errori da evitare in dettaglio.

8 errori comuni quando si applica la protezione solare

Come affermato in una recensione pubblicata su Progressi nella medicina sperimentale e nella biologia, l’uso di creme solari è il metodo più utilizzato per attenuare l’azione delle radiazioni ultraviolette. Però, affinché funzioni correttamente, è necessario evitare alcuni errori durante l’utilizzo. Qui li riassumiamo.

1. Applicare SPF in modo errato

L’acronimo SPF si riferisce al fattore di protezione solare. In particolare indica il momento dell’eritema ovvero il momento in cui una persona può essere esposta al sole senza scottarsi.

A sua volta il numero indica il potere del prodotto di proteggere la pelle dai raggi solari. Voglio dire, se una persona ha una carnagione molto bianca e sensibile, il suo SPF dovrebbe essere superiore a 50.

A questo punto va tolta la convinzione che un fattore di protezione 15 sia più che sufficiente. In questo momento, la raccomandazione è di assicurarsi che la protezione solare abbia un SPF di 30 o superiore.

Uno degli errori più comuni quando si utilizza la protezione solare è trascurare il fattore di protezione (SPF). Non deve essere inferiore a 30.

2. Non guardare il tipo di protezione

Ignorare il tipo di protezione solare nella protezione solare è un altro errore comune. A questo proposito, deve essere chiaro che esistono due tipi di radiazioni, UVA e UVB. Pertanto, è un buona idea rivedere l’etichetta del prodotto e determinare se i suoi componenti forniscono protezione contro entrambe le forme di radiazione solare o solo contro una.



[/ atomik-read-too]

3. Mancata applicazione dell’importo richiesto

Per una corretta copertura si consiglia di mettere 2 mg di crema solare per centimetro quadrato di pelle. Questo è uno strato completo di crema solare in ogni applicazione.

4. Usa la stessa protezione per viso e corpo

Il mercato delle creme solari è piuttosto ampio. L’industria cosmetica ha sviluppato formule che si adattano a tutti i tipi di pelle (grassa, mista o secca). C’è anche varietà speciali per il viso e altre per il corpo.

È l’ideale scegliere una presentazione per ogni area in particolare, perché la pelle del viso è più sensibile e richiede alcuni componenti speciali che non causano aggressività.

5. Non riapplicare il prodotto

In genere si consiglia di applicare la protezione solare 30 minuti prima dell’esposizione diretta al sole. Una volta fuori, deve essere riapplicato almeno ogni due ore per mantenere la protezione. Allo stesso modo, l’applicazione deve essere ripetuta dopo l’esercizio, il nuoto, tra le altre attività.

6. Non usarlo nei giorni nuvolosi

Contrariamente alla credenza popolare, la radiazione solare è presente tutto l’anno. È stato anche stabilito che circa Il 90% della radiazione ultravioletta entra nelle nuvole. Pertanto, devi proteggerti anche se non c’è il sole.

7. Usalo quando è scaduto

Segni come un cambiamento di colore o l’odore di crema solare indicano che dovresti smettere di usare il prodotto e sostituirlo con uno nuovo. Infatti, sebbene queste caratteristiche non rivelino un deterioramento della protezione solare, il suo utilizzo dovrebbe essere interrotto se è arrivata la data di scadenza. Ciò è dovuto al fatto che la sua funzionalità diminuisce e mette in pericolo la salute della pelle.

Se la protezione solare è scaduta, deve essere rinnovata. In caso contrario, potrebbe non svolgere il suo lavoro e causare problemi.


[/ atomik-read-too]

8. Dimentica alcune aree

Il collo, il décolleté, le mani e persino le orecchie hanno bisogno di protezione perché sono costantemente esposti alle radiazioni. Nonostante questo, alcune persone tendono a ignorare queste aree durante l’applicazione del prodotto.

Correggere questi errori quando si utilizza la protezione solare è importante

Un’adeguata protezione solare è essenziale per ritardare i segni dell’invecchiamento e altri problemi associati alle radiazioni. Pertanto, quando si utilizza il prodotto, cercare di evitare gli errori menzionati. Allo stesso tempo, è indicato per rafforzare la protezione con un’adeguata idratazione e l’uso di indumenti che coprono gran parte della pelle.

Se possibile, consulta un dermatologo per determinare il miglior fattore di protezione (SPF) in base al tipo di pelle e alle caratteristiche individuali. In questo momento, ci sono creme solari con spray, crema e gel. Idealmente, dovresti esaminare attentamente le etichette per scoprire i componenti e il loro livello di protezione.





Benessere coppia

Perdere pesso

Pagamento del reddito di emergenza Vuoi ricevere notifiche sugli ultimi aggiornamenti? Pagamento del reddito di emergenza No Yes